VITA-Vjosa: valorizzazione di iniziative per il turismo e l’ambiente

Facebooktwitterlinkedinmail

Il progetto, finanziato da AICS, si propone di potenziare il turismo responsabile nelle località lungo il fiume Vjosa, internazionalmente conosciuto come “l’ultimo fiume selvaggio” d’Europa.

AITR contribuirà al posizionamento turistico dell’area, attraverso lo sviluppo di offerte turistiche sostenibili, la formazione degli operatori locali e promo-commercializzazione delle proposte di viaggio.

TITOLO
VITA-Vjosa: Valorizzazione di Iniziative per il Turismo e l’Ambiente lungo il bacino del fiume Vjosa

CAPOFILA E PARTNER
CESVI (capofila)
Comune di Milano
Agenzia Nazionale del Turismo Albanese
Agenzia Nazionale per e Aree Protette Albanese
Associazione Juvenjlia

OBIETTIVO/I + OUTPUT
Il progetto ha l’obiettivo generale di contribuire alla crescita e all’occupazione delle piccole Imprese che operano nel settore del turismo responsabile in Albania lungo il bacino del fiume Vjosa, una riserva naturale dalle enormi potenzialità turistiche, nel Sud dell’Albania. Il fiume Vjosa è internazionalmente conosciuto come l’ultimo fiume “selvaggio” d’Europa. L’Iniziativa si rivolge alle PI, agli operatori turistici attivi nelle Regioni di Argirocastro, Valona e Fier e agli attori pubblici e privati coinvolti nel processo di costituzione dell’Area Protetta del Bacino del fiume Vjosa, classificata dal Governo albanese come Riserva Naturale, nelle città di Permet, Kelcyre, Mallakaster, Tepelene, Selenice e Valona.

RUOLO AITR
AITR interverrà in ambito formativo per il rafforzamento delle competenze in materia di turismo responsabile, per supportare la promozione e il posizionamento del territorio della valle della Vjosa, attraverso la partecipazione a fiere ed eventi internazionali e il coinvolgimento di tour operator soci AITR. In particolare AITR fornirà la propria competenza nella realizzazione delle seguenti attività:

  • creazione di pacchetti di turismo responsabile per la valorizzazione degli attrattori del patrimonio materiale e immateriale in ambito enogastronomico, naturalistico, storico-culturale;
  • monitoraggio tecnico-operativo sull’implementazione dei pacchetti creati;
  • formazione rivolta agli operatori turistici locali, in particolare alle guide turistiche, in materia di sostenibilità ambientale, principi di turismo responsabile, patrimonio materiale e immateriale, turismo esperienziale e storytelling;
  • promo-commercializzazione dei pacchetti nel contesto di fiere e borse di settore e attraverso i canali della rete;
  • supporto al rafforzamento delle capacità di promo-commercializzazione e all’inserimento dell’offerta turistica locale nella programmazione di Tour Operator associati ad AITR

DURATA
2022-2025

FINANZIATORE
AICS

Facebooktwitterlinkedinmail