Il Festival di turismo responsabile IT.A.CÀ torna a Bologna con eventi e itinerari sostenibili in città e provincia

Facebooktwitterlinkedinmail

Anche quest’anno il Festival IT.A.CÀ migranti e viaggiatori, che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica in un’ottica sostenibile, torna a Bologna con un programma ricco di itinerari, eventi e iniziative che si svolgeranno sia in città che nella provincia.

IT.A.CÀ è nato nel 2009 a Bologna da Associazione YODA, COSPE e NEXUS Emilia Romagna con il patrocinio di AITR. Nel 2018 è stato premiato dall’Organizzazione Mondiale del Turismo agli “UNWTO Awards” per il suo impegno nel creare relazioni innovative tra locals e turisti, incoraggiando la comprensione dei principi del turismo responsabile tra viaggiatori, aziende, istituzioni e operatori turistici. Grazie a una rete nazionale di oltre 700 soggetti e ai suoi numerosi volontari, il Festival è giunto quest’anno alla XIII edizione (per un totale di 25 tappe in 16 regioni), diventando un punto di riferimento in Italia e in Europa sulle tematiche del viaggio sostenibile, della cittadinanza globale, del turismo inclusivo. Il tema del Festival 2021 è il Diritto di Respirare, inteso come rivendicazione quanto mai attuale di un diritto all’esistenza che vada oltre i confini e oltre l’emergenza sanitaria in atto.

Le attività della Tappa di Bologna si svolgeranno in diversi fine settimana dal 19 giugno al 12 settembre tra i quartieri della città, i colli e la pianura bolognese, con l’obiettivo di proporre ed esperire un modo diverso di abitare gli spazi urbani e gli ambienti naturali.

Dopo un primissimo evento “off” dedicato all’astro-turismo, il Festival si apre ufficialmente sabato 19 giugno con un itinerario a piedi di due giorni a Marzabotto: Il respiro delle vie d’acqua: da un lato all’altro del fiume Vol. 1 > Reno. Il percorso consentirà ai partecipanti di esplorare la Valle del Reno e i suoi sentieri carichi di memoria storica con uno sguardo inedito sulle comunità rurali che la abitano, visitando alcune realtà uniche nel loro genere e godendo dei prodotti genuini e musiche tradizionali dell’Appennino bolognese.

Prodotti gastronomici e artigianato locali, musica, arte e cultura, ma anche convivialità sostenibile, impegno sociale, senso di comunità responsabile e inclusiva, sono da sempre gli ingredienti irrinunciabili di IT.A.CÀ. Gli appuntamenti del mese di giugno animeranno le strade di Bologna attraverso un itinerario in bici con performance artistica (venerdì 25); un’esperienza di mindful walking e un percorso a piedi con giochi, lab e performance (sabato 26 giugno); un laboratorio di fotografia e un itinerario in bici con visita a un parco artistico, performance e concerto (domenica 27 giugno).

Tutte le attività, fruibili gratuitamente o a costo contenuto (con prenotazione obbligatoria), sono state progettate per essere il più possibile accessibili anche alle persone con disabilità. I partecipanti provenienti da altre località possono inoltre usufruire di sconti per il pernottamento e il noleggio di biciclette presso alcune strutture convenzionate.

Facebooktwitterlinkedinmail