Dichiarazione di Berlino “Trasformare il Turismo”

A Marzo 2017 oltre 30 partecipanti della società civile provenienti da 19 paesi in Africa, Asia, Europa e America Latina, rappresentanti di organizzazioni non governative, movimenti popolari e mondo accademico si sono riuniti dal 3 al 6 marzo 2017 per impegnarsi a raggiungere la visione dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile di un mondo inclusivo ed equo, e di recente anche AITR si è aggiunto alla lista dei firmatari della Dichiarazione di Berlino elaborata in tale occasione.

Il motivo per cui si è deciso di redigere questa dichiarazione è la preoccupazione per il fatto che l’attuale modello turistico dominante non è in grado di supportare la necessaria trasformazione del nostro mondo come previsto dall’agenda 2030. Al contrario, in troppi casi si stanno sfruttando popoli, danneggiando comunità, violando i diritti umani e degradando l’ambiente, e trasformare il nostro mondo non è possibile senza trasformare il turismo.

La Dichiarazione di Berlino mira quindi ad incoraggiare e promuovere riflessioni e dibattiti ma anche azioni ed attività rispetto al tema del turismo come strumento fondamentale per il raggiungimento dei  17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

 

 

 

Casi studio, ricerche accademiche  ed esperienze riunite in questa homepage: transforming-tourism  descrivono le molteplici relazioni tra turismo e ognuno dei 17 obieittivi di sviluppo sostenibile mostrano chiaramente che modesti aggiustamenti socio-economici o ecologici nei viaggi e nel turismo  non saranno totalmente in grado di affrontare entrambi gli obiettivi dell’Agenda 2030: sostenibilità e sviluppo e per questo è necessaria una trasformazione stessa del turismo.

L’obiettivo che si pone la Dichiarazione di Berlino è ambizioso, ma obbligatorio. L’inclusione specifica del turismo nell’agenda 2030, infatti, è un riconoscimento dell’importanza globale del settore; ma allo stesso tempo crea un obbligo di trasformare l’attuale modello di business dei consumi, che è incompatibile con lo sviluppo sostenibile.

Qui di seguito potete trovare la dichiarazione di Berlino nella versione originale e la sua traduzione in Italiano:

Berlin_Declaration  e Dichiarazione di Berlino